WWW.THESES.XLIBX.INFO
FREE ELECTRONIC LIBRARY - Theses, dissertations, documentation
 
<< HOME
CONTACTS



Pages:     | 1 || 3 | 4 |

«La Società, fondata nel 1928 dal Barone Amerigo Sagna, fin dai suoi inizi si è specializzata nell’importazione e distribuzione di vini, liquori e ...»

-- [ Page 2 ] --

Creazione del “Master Blender” di fama mondiale Thomas Kuuttanen, Purity Vodka viene prodotta nell’antico Castello di Ellinge, nel sud della Svezia.

Le materie prime utilizzate, provenienti da coltivazioni biologiche, sono il grano invernale “Gneiss”, caratterizzato da una crescita particolarmente lenta che lo rende ricco di amido, e l’orzo “Tripple”, utilizzato soprattutto per produrre birra.

Anche l’acqua utilizzata è soggetta ad attenzioni particolari: proviene dalla fonte artesiana di proprietà del Castello di Ellinge e viene deionizzata per il 70%.

Una piccola presenza di sali minerali è infatti importante per le qualità organolettiche della Vodka.

Dieci anni di studi e di esperimenti hanno permesso di mettere a punto un sistema di alambicchi unico. La distillazione avviene attraverso un doppio passaggio in tre differenti alambicchi in rame ed in oro: uno classico a forma di fungo e due distillatori a colonna. Prima di raggiungere la massima qualità ed il grado alcolico voluto, l’acquavite viene distillata 34 volte.

Come in tutte le distillazioni, le teste e le code vengono tagliate, ma qui il processo è spinto all’estremo: solamente il 10% del prodotto è conservato, mentre il 90% viene scartato (scartato e non ridistillato).

Si ottiene così una vodka degna del proprio nome, pura al punto da non necessitare ulteriori filtraggi, che mantiene inalterate le sue caratteristiche organolettiche.

Gli innumerevoli premi e riconoscimenti ottenuti ne confermano l’unicità ed il prestigio.

GRAPPADISTILLERIA LEVI SERAFINO DI ROMANO LEVI

Il Produttore La distilleria fu fondata nel 1925 e dal 1945 è stata gestita da Romano Levi, figlio del fondatore.

Con gli anni e l’esperienza, la simbiosi tra il distillatore, l’alambicco e le botti si affinò e si perfezionò:

l’alta qualità, le raffinate e poetiche etichette e la piccolissima produzione, hanno reso molto ricercate le bottiglie di questo distillato.

Romano Levi mise a punto un sistema di lavorazione che viene tuttora scrupolosamente seguito dalle medesime persone che collaboravano con lui, utilizzando lo stesso metodo di “concia” delle vinacce e lo stesso alambicco discontinuo in rame, uno dei pochissimi ancora attivi a fuoco diretto.

Tuttora le etichette utilizzate sono quelle lasciate da Romano Levi e, ancora adesso, vengono colorate, strappate e incollate a mano. Tutte riportano l’anno di distillazione e quello dell’imbottigliamento.

I prodotti

GRAPPA DELLA DONNA SELVATICA INNAMORATA DEL MOSCATO (42°)

Invecchiata in legno per sei mesi, è stata prodotta con vinacce di Moscato DOCG.

GRAPPA DELLA DONNA SELVATICA CHE SCAVALICA LE COLLINE

(Grappa bianca 45°) Matura per cinque/sei anni in botti di frassino, essenza che non conferisce colore al distillato. Questa grappa, come le seguenti, è stata prodotta con vinacce di Nebbiolo da Barbaresco DOCG, Dolcetto DOC e Barbera d’Alba DOC.

GRAPPA DELLA DONNA SELVATICA CHE SCAVALICA LE COLLINE

Grappa paglierina a 45° viene invecchiata per cinque/sei anni in botti di acacia.

GRAPPA DELLE DONNE SELVATICHE CHE SCAVALICANO LE COLLINE (50°)

Il tipico colore ambrato deriva dall’invecchiamento di sei anni in barriques di acacia.

VINI DI PORTO

ADRIANO RAMOS PINTO

Il Produttore Fondata nel 1880, vanta vigneti nella zona più nobile della denominazione d’origine, la Valle dell’Alto Douro.

Nelle sue proprietà si ritrovano le migliori caratteristiche della vigna: esposizione, altitudine, microclima ed un’orografia che permette i più avanzati metodi di viticoltura.

I prodotti RUBY Vino ricco, di gran corpo e di colore carico, è piacevolmente caratterizzato da uno spiccato fruttato.

WHITE Prodotto con uve bianche di cui esalta la delicatezza ed il profumo.

ADRIANO, TAWNY RESERVA

Maturato in legno, unisce carattere e finezza. Elegante finale asciutto.

COLLECTOR

Vintage Character: vino ricco e sottile, ha il bouquet fruttato tipico dei Vintage.

QUINTA DA ERVAMOIRA, 10 anni e QUINTA DO BOM-RETIRO, 20 anni Tawny eccellenti, hanno origine in due celebrate proprietà.

Il bouquet si sposa con una delicata eleganza, che rivela una lunga e perfetta maturazione.

Complessi ed armoniosi, hanno riflessi aranciati dati dal lungo soggiorno in legno.

Serici e caldi, sono di grande eleganza.

LATE BOTTLED VINTAGE

Vino di una vendemmia ottima, resta almeno 4 anni in legno. Un’ulteriore maturazione in bottiglia renderà questo vino particolarmente elegante, rivelando tutta la finezza del millesimo.

–  –  –

Il Produttore La Casa Graham’s, fondata nel 1820, è di proprietà dei Symington, illustre famiglia d’origine scozzese e residente ad Oporto da più di un secolo. Oggi, i membri della famiglia si dedicano a tempo pieno alla produzione e diffusione di questi grandissimi vini di Porto, occupandosi personalmente delle vigne, della vinificazione, del blending, dell’invecchiamento ed infine dell’esportazione in tutto il mondo.





I prodotti

THE TAWNY

In risposta alla crescente popolarità dei Porto Tawny, Graham’s ha creato “The Tawny”, vino di Porto sofisticato, ma accessibile e versatile.

Apprezzabile in qualsiasi momento, è superbo se servito appena freddo quando fa caldo.

FINEST RESERVE

Selezione di vini corposi e d’eccellente qualità della zona di Pinhao e Tua.

Invecchiato per 8 anni in fusti di rovere, è un Porto ricco, fruttato e di perfetto equilibrio.

FINE WHITE

È un blend di vini da uve bianche di differenti annate, da servirsi freddo come aperitivo.

LATE BOTTLED VINTAGE

Vino di una sola annata, viene prodotto solo se la vendemmia è d’ottima qualità.

Dopo 4 anni d’invecchiamento in botte completa il suo affinamento in bottiglia.

Non necessita decantazione.

10, 20, 30, 40 YEARS OLD TAWNIES Il lungo periodo di affinamento in legno modifica lentamente il colore di questi magnifici vini, che da rosso intenso gradualmente diventano dapprima rosso pallido, quindi sempre più ambrati. Come il colore, così la struttura si evolve ammorbidendosi e maturando, pur conservando in sé il vigore della giovinezza.

–  –  –

VINI DI MADEIRA

BLANDY’S e COSSART GORDON

SERCIAL

Colore pallido, corpo leggero e raffinato, ha profumo di noce che si evolve piacevolmente con l’età.

Essendo il vitigno più secco, si consiglia di servirlo freddo come aperitivo.

VERDELHO

Di colore dorato, tende a scurirsi con l’invecchiamento.

Di medio corpo, leggero ed elegante ha retrogusto secco ed asciutto.

BUAL Colore carico, corpo pieno ed intenso aroma, ricco e fruttato.

Ben equilibrato, si abbina a formaggi e desserts.

MALMSEY (MALVASIA) Colore carico o molto carico, di gran corpo, molto fruttato, liquoroso e profumatissimo.

Estremamente ricco, vanta una struttura ben equilibrata.

Vino da dessert o, meglio ancora, da meditazione.

LIQUORI

PHILIPPE DE BOURGOGNE

I liquori Philippe de Bourgogne e l’Irish Cream Sarsfields sono prodotti artigianalmente esclusivamente con prodotti naturali.

I prodotti

CRÈME DE CASSIS DE DIJON PHILIPPE DE BOURGOGNE

La straordinaria qualità di questo liquore deriva dal tipo di frutto impiegato, il Cassis noir de Bourgogne (ribes nero di Borgogna), una varietà particolarmente ricca di profumi.

Il liquore è ottenuto per macerazione di frutti freschi senza aggiunta di coloranti o aromatizzanti.

FRAMBOISE PHILIPPE DE BOURGOGNE

Raffinato e di gusto pieno, questo liquore si ottiene con lamponi della varietà “Rose de Plombières”.

La grande quantità di frutta utilizzata assicura ricchezza di aromi e persistenza.

IRISH CREAM SARSFIELDS

Prodotto tipico della tradizione irlandese, è stato creato col solo fine di presentare al mercato il miglior Irish Cream, con caratteristiche organolettiche d’eccellenza.

Utilizza solo le migliori materie prime offerte dal mercato (crema di latte, cioccolato, vaniglia, zucchero e Whiskey irlandese).

Nella composizione del Sarsfields entrano solamente prodotti naturali, senza conservanti né altri additivi.

VINI DI BORGOGNA DOMAINE DE LA ROMANÉE-CONTI

Il Produttore Nessuno mette in dubbio che da sempre il Domaine ha prodotto i più grandi vini di Borgogna e, in assoluto, il miglior Pinot Nero del mondo.

La minima estensione dei cru, le viti vecchissime, la resa estremamente bassa, la cura meticolosa, la costante ricerca della perfezione e l’immensa potenzialità del terreno fanno sì che questi vini siano rarissimi e molto ricercati per la loro concentrazione, la grande struttura, l’incredibile lunghezza e la suprema eleganza ed equilibrio.

I prodotti ROMANÉE-CONTI, LA TÂCHE, RICHEBOURG, ROMANÉE-SAINT-VIVANT, GRANDS-ÉCHÉZEAUX, ÉCHÉZEAUX Da questi “Grands Crus”, i più famosi e celebrati della Côte de Beaune, hanno origine e traggono la denominazione i più rinomati vini rossi della Borgogna.

Massima espressione al mondo del Pinot Nero, sono vini ricercatissimi per la qualità eccelsa e per la loro rarità, dovuta alla limitatissima produzione.

MONTRACHET

Anch’esso di produzione estremamente limitata, questo grandissimo Chardonnay affinato in legno completa nel modo migliore questa gamma di vini d’assoluto prestigio e fama mondiale.

–  –  –

BOURGOGNE BLANC

Denominazione di base della regione, è uno Chardonnay in purezza, al quale il leggero passaggio in barrique conferisce struttura, senza sovrastarne la freschezza ed il fruttato.

POUILLY FUISSÉ L’ANCIEN PRIEURÉ

Di colore giallo pallido, caratterizzato da un bouquet molto elegante, in bocca si presenta pieno e completo. Pronto e gradevole da giovane, è destinato ad evolversi e migliorare con l’invecchiamento.

PULIGNY MONTRACHET

Eleganza, armonia e grazia unite a ricchezza e complessità d’aromi.

La sua eccellente struttura ne fa un vino da invecchiamento, che con gli anni stupisce per la ricchezza e la profondità.

CHASSAGNE MONTRACHET

Opulento e ricco, con aromi complessi ed incredibili possibilità d invecchiamento.

Bisogna sempre concedergli qualche anno di bottiglia, per permettergli di maturare e sviluppare tutte le sue stupefacenti potenzialità.

MEURSAULT TERRES BLANCHES

Il Meursault è stato definito “il vino bianco più sensuale e voluttuoso della Borgogna” per la sua ricchezza ed il suo aroma. Meno austero e più pronto del vicino Chassagne Montrachet, ha profumi più freschi e floreali.

BEAUNE PREMIER CRU LES GRÈVES BLANC

Intenso e profumato, vanta tutte le migliori caratteristiche dei grandi premier cru bianchi di Borgogna.

CHEVALIER MONTRACHET GRAND CRU

E’ un vino con una straordinaria concentrazione di profumi ed aromi, che sono esaltati dal misurato passaggio in legno praticato dalla casa Régnard.

Questo Grand Cru in bocca si rivela opulento, ricchissimo, grasso, strutturato ed estremamente complesso.

Raggiunge il suo apice dopo 10 o 12 anni di maturazione.

BIENVENUE BÂTARD MONTRACHET GRAND CRU

Grand cru di piccole dimensioni, meno massiccio ed opulento del Chevalier Montrachet, è più raffinato e, conseguentemente, più eclettico.

CORTON CHARLEMAGNE GRAND CRU

Vino solidamente strutturato, potente e di grande stoffa, ha sempre bisogno di almeno 4 o 5 anni per iniziare ad aprirsi.

Raggiunge la piena maturità dopo anni e anni: le migliori vendemmie sono assolutamente sorprendenti dopo vent’anni!

POMMARD

Il Pommard Régnard è particolarmente apprezzato per il suo equilibrio e per l’eleganza, pur mantenendo la struttura, la potenza e la generosità tipiche dei vini di questa denominazione, che esalta le caratteristiche del Pinot Nero.

BEAUNE PREMIER CRU LES CENTS VIGNES

Magnifico esempio di Pinot Nero in purezza, cui il legno concede struttura e rotondità.

–  –  –

Il Produttore Il Domaine Faiveley è una delle più vaste e complete proprietà della Borgogna,

con una spiccata specializzazione per i vini più nobili e prestigiosi:

i “Grands Crus” e i “Premiers Crus”.

Da sei generazioni la Famiglia Faiveley si distingue per l’eccellente qualità dei suoi vini.

I Prodotti

BOURGOGNE ROUGE JOSEPH FAIVELEY

VOSNE ROMANÉE

CÔTE DE BEAUNE VILLAGES

François Faiveley afferma che è nei vini più semplici che si vede la grandezza del produttore.

È proprio in queste appellazioni generiche o comunali che l’impegno a produrre un ottimo Pinot Nero è massimo.

NUITS SAINTS GEORGES PREMIER CRU “LES PORÊTS SAINT GEORGES”

Questo Premier Cru è situato nella parte meridionale della denominazione d’origine, la più reputata per la struttura e la complessità dei suoi Pinot Neri.

GEVREY CHAMBERTIN PREMIER CRU

Nessuna municipalità della Côte de Nuits avrà mai l’aura ed il prestigio di Gevrey Chambertin: i suoi vini sono storicamente tra i più reputati della Borgogna ed erano i preferiti di Napoleone Bonaparte.

CORTON ROUGE GRAND CRU “CLOS DE CORTON FAIVELEY”



Pages:     | 1 || 3 | 4 |


Similar works:

«JANUARY 2016 GENDER INTEGRATION INTO CLIMATE-SMART AGRICULTURE Tools for data collection and analysis for policy and research Gender integration into climate-smart agriculture Tools for data collection and analysis for policy and research Solomon Asfaw and Giuseppe Maggio Food and Agriculture Organization of the United Nations Rome, 2016 The designations employed and the presentation of material in this information product do not imply the expression of any opinion whatsoever on the part of the...»

«IMPLEMENTING MACROPRUDENTIAL POLICY—SELECTED LEGAL ISSUES June 17, 2013 EXECUTIVE SUMMARY As countries design and implement macroprudential policies, they face the challenge of determining what—if any—changes need to be made to their legal and institutional framework to ensure that these policies are effective. Based on a review of experience, it is clear that there are a variety of approaches that can be taken by members, in light of the legal constraints and institutional preferences of...»

«Chapter 2 Personal Identity and Liberal Political Theory Introduction to Communitarian Objections to Liberal Political Theory The purpose of this book is to defend a Rawlsian conception of political identity. As explained in Chap. 1, I focus on objections to Rawls’s liberal political theory according to which it relies on an unacceptable conception of personal identity. My concerns are broader than merely defending Rawls, but looking at this kind of objection to Rawls and his responses helps...»

«Oracle Insurance Policy Administration System Quality Assurance Testing Methodology An Oracle White Paper August 2008 Oracle Insurance Policy Administration System Quality Assurance Testing Methodology Introduction Summary of the Testing Lifecycle Plan Phase Test Plan Specification Phase Test Case Scenario Matrix Test Case Scripts Introduction Testing Environment Test Case and Script Automating Test Cases Execution Phase Executing the Test Case Script Documenting the Test Results Reporting...»

«PART II KEY POLICY ISSUES IN ENTREPRENEURSHIP AND SME DEVELOPMENT Part II of this report is structured in six thematic chapters. Each chapter starts with a summary of main findings from the local case study areas by the OECD. In the following paper, both theoretical and practical aspects of policy action are discussed in light of new policy approaches and options. References are made to good practice initiatives in East Germany and other regions in OECD member countries. A chapter concludes...»

«Policy Design and Non-Design in Policy-Making Policy Formulation and the Changing Dynamics of Public Policy Giliberto Capano SNS and Michael Howlett NUS & SFU Background Paper Workshop on “Design and Non-Design in Policy-Making: When and How Policy Design Matters” ECPR Jt. Sessions of Workshops March 31April 3 University of Warsaw Warsaw Poland Draft 3 March 4, 2015 1 Abstract This paper addresses the differences between more, and less, analytical and instrumental policy formulation and...»

«CORPORATE POLICY Policy Title: Sponsorship and Advertising Policy Policy Category: Administration Policy Policy No.: A-016 Department: Corporate Services Approval Date: June 22, 2015 Revision Date: Author: Jillian Fleming, Manager – Marketing and Sponsorship Attachments: Related Documents/Legislation: Municipal Freedom of Information and Protection of Privacy Act Canadian Code of Advertising Standards Ontario Human Rights Code Canadian Anti-Spam Legislation City of Waterloo Code of Conduct...»

«Chapter 1 L InTroducTIon Science Wars and Policy Wars W hen considering the importance of science in policymaking, common wisdom contends that keeping science as far as possible from social and political concerns would be the best way to ensure science’s reliability. This intuition is captured in the value-free ideal for science—that social, ethical, and political values should have no influence over the reasoning of scientists, and that scientists should proceed in their work with as...»

«IIIEE Theses 2013:05 Responsible Investment Understanding and Improving ESG Engagement with Chinese Investee Companies Kei Yau Sin Supervisors Naoko Tojo Torbjörn Brorson Thesis for the fulfilment of the Master of Science in Environmental Sciences, Policy & Management Lund, Sweden, June 2013 MESPOM Programme: Lund University – University of Manchester University of the Aegean – Central European University Erasmus Mundus Masters Course in Environmental Sciences, Policy and Management MESPOM...»

«International Journal of Network Security & Its Applications (IJNSA), Vol.2, No.4, October 2010 A FORMAL VERIFICATION FRAMEWORK FOR SECURITY POLICY MANAGEMENT IN MOBILE IP BASED WLAN Soumya Maity1, P Bera1, S K Ghosh1, Pallab Dasgupta2 School of Information Technology, Indian Institute of Technology, Kharagpur, India soumyam@iitkgp.ac.in, bera.padmalochan@gmail.com, skg@iitkgp.ac.in Department of Computer Science and Engineering, Indian Institute of Technology, Kharagpur, India...»

«Chapter 2 The Reagan Administration and Public Assistance 2.1 Overview This chapter examines changes in public assistance throughout the 1980s. Section 2.2 discusses the theoretical and empirical underpinnings of the ideological attacks on the welfare state advanced by social scientists and political pundits for whom the Aid to Families with Dependent Children (AFDC) program had come to represent the limits of government beneficence. Legislative changes throughout the 1980s are presented in...»

«CANADA PART TIME EMPLOYEE POLICY MANUAL July, 2008 TABLE OF CONTENTS TOPIC PAGE INTRODUCTION • Part-time Associate Policy Manual EMPLOYMENT POLICIES • CROSSMARK CANADA and Diversity • Diversity Direction • Key Objectives • Equal Employment Opportunity Policy • Employment Qualifications • Immigration Requirements • Associate Status • Introduction Period • Regular Full-Time Status • Part-time Associates • Temporary Associates • Termination for Reasons other than Cause...»





 
<<  HOME   |    CONTACTS
2016 www.theses.xlibx.info - Theses, dissertations, documentation

Materials of this site are available for review, all rights belong to their respective owners.
If you do not agree with the fact that your material is placed on this site, please, email us, we will within 1-2 business days delete him.